Mappa del Sito
Home Page
Inizio Pagina
Pagina Precedente
       
In occasione della festa di S. Lucia di Budoia il 15 dic sc., alle ore 11,  accanto al monumento ai caduti di S. Lucia della Grande Guerra è stato posto un cippo, patrocinato dal Comune di Budoia,  in onore dell'autore del monumento: lo scultore  Giovan Battista Soldà detto "Tita Maniàch". Sul cippo oltre alle date di nascita e morte dello scultore è riportata la dicitura " Un uomo dal carattere forte, vissuto sempre in povertà e libertà di pensiero".
Alla posa del cippo hanno partecipato  le autorità del Comune di Budoia, una delegazione degli alpini del Gruppo di Budoia e molti cittadini presenti. Dopo un breve discorso in memoria da parte di Don Maurizio e del sindaco R. De Marchi, ha preso la parola la figlia di Tita Maniach, Maria Soldà di 83 anni. Maria  ha ringraziato tutti i presenti e ha ricordato un aneddoto: aveva circa sette anni quando il padre realizzò l'opera e lei osservandola espresse il suo disappunto al padre scultore perchè trovava sproporzionata la mano e innaturale la  posizione della stessa. Tita Maniach spiegò alla figlia che il giovane ucciso, rappresentato dalla scultura,  era un uomo forte e di osservare bene quanto era grosso il ginocchio, l'addome e la testa e che quindi tutto era in proporzione.
Maria Soldà ha poi offerto un rinfresco a tutti i presenti presso l'Auser di S. Lucia.
Per l'occasione è stato distribuito ai presenti un pieghevole, sempre patrocinato dal Comune di Budoia, dove è riportata una foto dell'artista, la sua storia, le sue opere e un breve saggio sulla sua opera coraggiosa relativa al monumento ai caduti di S. Lucia (a cura di Corrado Besa).
Benchè in passato (nell'87 e 2004) l'Artugna abbia già pubblicato parte della descrizione delle opere dell'artista e della sua vita riportate anche nel pieghevole, penso che questa occasione sia propizia per una nuova pubblicazione  anche per ricordare nuovamente l'illustre scultore e la sua opera egregia del monumento ai caduti della prima guerra mondiale di S. Lucia
Mario Bolzan
 



 

 
       
       









































































































































































































































































Loading