Mappa del Sito
Home Page
Inizio Pagina
Pagina Precedente
       

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Mercoledì 13 agosto nel teatro di Dardago, il www.Artugna.it ha presentato la mostra fotografica “ Dall’Artugna al Piave in ricordo dei nostri veci”. All’inaugurazione erano presenti il sindaco Antonio Zambon, l’assessore provinciale Eligio Grizzo,lo storico locale Alessandro Fadelli e un notevole numero di persone.
La mostra è risultata particolarmente gradita in quanto non presentava foto e ricordi che si possono trovare in altre mostre o sui libri di storia, bensì foto di militari e civili vissuti nei paesi di Dardago, Budoia e Santa Lucia. La particolarità della mostra è stata quella di aver unito tre tipologie di elementi.
La prima riguardava le fotografie, che ci sono state fornite dalle famiglie e nelle quali i visitatori hanno potuto riconoscere parenti e conoscenti. La seconda riguardava l’oggettistica, di proprietà esclusiva dell’amico e collaboratore Norman Urban, sapientemente esposta nelle bacheche in modo da fornire uno spaccato di vita di trincea. La terza riguardava la multimedialità. Sul grande schermo è stato proiettato un filmato accompagnato da musiche e canzoni dell’epoca che, soprattutto quando sono sfilati tutti i nomi dei caduti, ha commosso non pochi dei presenti. Erano a disposizione del pubblico anche due computer sui quali si potevano vedere sia le foto esposte sia quelle raccolte ma non esposte per motivi di spazio.
Con soddisfazione della redazione del www.artugna.it la mostra ha avuto un grande successo tanto che è stata prolungata l’apertura anche durante la manifestazione della Festa dei Funghi di Budoia, sempre presso il teatro di Dardago. A premiare ulteriormente il lungo lavoro ci sono anche gli articoli pubblicati sui giornali, che riportiamo qui sotto. Vogliamo ringraziare tutti coloro che, in qualsiasi forma, hanno contribuito alla realizzazione della mostra, e tutti i visitatori che con le loro parole e con la loro presenza ci hanno gratificato.
   
   
         
         
Loading