Mappa del Sito
Home Page
Inizio Pagina
Pagina Precedente
       

Venerdì  17 luglio dopo l’ennesima  giornata  di  pioggia, insieme a 3 amici, abbiamo deciso di affrontare questa bellissima quanto faticosa escursione.
Partenza  da  Piancavallo  alle 07,00 armati  di zaini, scarponcini, macchina fotografica  e tanta buona volontà. 
Salita dura  con  qualche difficoltà  per  attraversare  alcuni  nevai  ghiacciati e  piccole  frane provocate  dalle  slavine  invernali.
Arrivo  in  vetta  alle  09,30  con  suono della campanella  e  breve  commento  sul  quaderno custodito  nel  “contenitore  libro vetta”. Che vista spettacolare da quassù!!!!  Dalle  alpi  bellunesi  a quelle  carniche, dal lago di Santacroce al lago di Barcis; un  mare  di  verde, dai  toni  più  chiari  del  Pian Cansiglio  a  quelli  più  scuri  delle  foreste ….   Che meraviglia!!!!
Riposati, asciutti e rifocillati nel corpo e nello spirito  si riparte per il ritorno dal  sentiero  esposto a  nord  poco  soleggiato  e  pieno  di  nevai  che  lo  nascondono  alla  vista. Fiori  dai  colori  accesi, animali bellissimi, agili e un po’ spaventati  dalla nostra  presenza,  vegetazione lussureggiante,  piccole cascate di acqua incontaminata… questo è  lo scenario che ci ha accompagnati sulla via del ritorno. Giornata  indimenticabile  per  un  “romanaccio” come  me!! Un  grazie sincero  ai miei compagni  di escursione  Graziano, Donato e Graziano  senza i quali  non avrei  vissuto  un  esperienza  così  appagante.

      Angelo
       
       
       




















































































































































































































Loading