Mappa del Sito
Home Page
Inizio Pagina
Pagina Precedente
       
       
       

Porgo il saluto ed il benvenuto della Pro Loco di Budoia a tutti voi qui presenti all’inaugurazione della 49a edizione della FESTA DEI FUNGHI E DELL’AMBIENTE e della MOSTRA MICOLOGICA REGIONALE, da noi organizzate in stretta sintonia con il Comune di Budoia.
Un grazie particolare a tutte le autorità qui presenti, in particolare al Assessore Regionale Paolo Panontin e all’onorevole Giorgio Zanin, ai Sindaci ed Assessori dei Comuni vicini, ai nostri amministratori comunali. Questo appuntamento settembrino, per noi molto importante, sta per raggiungere l’importante traguardo del suo cinquantesimo anniversario, e, come sempre, vuole essere la vetrina delle peculiarità del nostro territorio e momento di divulgazione dei nostri obiettivi:

  • un sistema di sviluppo sostenibile
  • far crescere in loco attività turistiche ed agricole che raccolgano quella grande domanda di natura e paesaggio  che il nostro territorio offre
  • far conoscere le produzioni agroalimentari tipiche e di qualità dei nostri territori, per una sana alimentazione ed una positiva ricaduta economica in loco
  • riqualificare e preservare il territorio
  • promuovere la produzione di energia attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili e possibilmente reperibili localmente
  • valorizzare e collegare in modo organico ed attraente le risorse che il nostro territorio e quello dei Comuni a noi vicini offrono, al fine di proporre pacchetti turistici appetibili ad una vasta clientela.

La 49° FESTA DEI FUNGHI E DELL’AMBIENTE propone quest’anno:

  • La MOSTRA MICOLOGICA REGIONALE che è l’evento culturale che ha fatto nascere questa festa. Essa oggi è una delle più importanti rassegne del settore in Italia ed è curata dal Gruppo Micologico Sacilese.
  • Il MUSEO DEL FUNGO che,  con oltre 200 esemplari di funghi riprodotti perfettamente e la sua apertura annuale, è il naturale proseguo della Mostra ed il simbolo della tradizione fungina di Budoia; ,
  • un incontro sul miglioramento genetico della vite ottenuto all’Università di Udine al fine di diminuire l’attuale uso di prodotti non sani per garantire le produzioni vinicole.  
  • un incontro propositivo sulle possibilità di creazione di percorsi ciclabili e salvaguardare la nostra amata linea ferroviaria Sacile - Gemona;
  • la Mostra mercato dei prodotti agroalimentari, biologici, tipici e di qualità del Friuli Venezia Giulia realizzata con il sostegno dell’ERSA e con la presenza di una ventina di produttori. La sua veste e la sua collocazione centrale sono il segno dell’importanza che per noi ricopre questa rassegna.
  • il Mercato dei funghi
  •  “Sapori in contrada” e “Hobby e mestieri, artigiani ed artisti in contrada” immerse nel centro del paese
  • tre mostre fotografiche di alta qualità presentate dal Circolo Fotografico Palmarino, dall’Unione Speleologica Pordenonese del CAI e dal Circolo Fotografico l’Obiettivo di Pordenone.
  • una mostra dedicata ai Falegnami e ai Boscaioli di un tempo;
  • La Fabbrica del miele che mostra la lavorazione di questo prodotto naturale dall’arnia al suo confezionamento:
  • la Corte dei Bambini dedicata ai più piccoli
  • la 42a mostra filatelica
  • l’annullo postale delle Poste Italiane, il francobollo delle Poste Slovene e le relative cartoline postali ufficiali;
  • La MARCIA DEI FUNGHI con tre percorsi; la PEDALATA DEI FUNGHI e L’ARTUGNA CHALLENGE dedicate agli amanti della mountain bike, la MARCIA A SEI ZAMPE, che promuovono l’attività fisica e danno la possibilità di conoscere meglio il nostro territorio;
  • per la prima volta, due tornei di calcio giovanile per le categorie giovanissimi ed allievi
  • una esibizione di aeromodellismo, il battesimo della sella, l’esposizione di Vespa e Lambretta d’epoca. Tutte   per celebrare il tempo libero e la necessità’ di trovare momenti di svago all’aria aperta.
  • i funghi in cucina, con la rassegna “SAPORI DI BOSCO” a cui aderiscono alcuni ristoratori della nostra Pedemontana ed il nostro grande ristorante con l’enoteca “Funghi magici” gestita con professionalità dai nostri cuochi e camerieri. Utilizziamo nel nostro ristorante stoviglie lavabili e riutilizzabili nell’ottica di ridurre al massimo la produzione di rifiuti.

Sul programma troverete le altre attività di contorno che la “Festa” offre:

         E’ un programma realizzato in collaborazione con oltre quindici associazioni e gruppi di interesse locale e regionale e tanti e tanti volontari di ogni età.
         E’ un programma che fa parte di un contesto di sviluppo turistico di una zona che non comprende solo il nostro territorio comunale, ma anche quelli limitrofi di Polcenigo ed Aviano, perché pensiamo che solo così si potrà dare un’offerta turistica appetibile e variegata.
         In questo contesto offriamo al nostro pubblico in anteprima e fresca di stampa  la carta topografica con descrizione dei percorsi per passeggiate pedemontane ed escursioni BUDOIA – POLCENIGO – AVIANO - PIANCAVALLO, che presenta in scala 1:20.000, in sintonia con la casa editrice TABACCO, oltre ai sentieri montani numerati dal CAI, una serie di percorsi collinari e di pianura, percorribili da tutti, sui territori dei comuni predetti. Una novità assoluta, frutto del nostro lavoro, da non perdere, perché dà la possibilità a tutti di frequentare e conoscere meglio i nostri bei territori.
Prima di passare ai ringraziamenti ritengo doveroso ricordare due momenti  tristi che ci hanno accompagnato in questi ultimi tempi:

  • la prematura scomparsa del nostro consigliere Omar Carlon, già nostro Presidente ed Amministratore Comunale, amico che tanto ha dato per la crescita della Pro Loco di Budoia e che rimarrà sempre nei nostri cuori;
  • il devastante terremoto che ha colpito il centro Italia provocando lutti e distruzione. Vogliamo dare una mano anche noi a quelle popolazioni aderendo all’iniziativa promossa dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia denominata “UNA AMATRICIANA PER AMATRICE”. Chiederemo a tutte le associazioni di lavorare assieme a noi per organizzare in piazza a Budoia un evento gastronomico per raccogliere fondi a loro favore

Per concludere, ringrazio sentitamente l’Amministrazione Comunale per il costante lavoro ed  interessamento che dà per assicurare la qualità e la buona riuscita della manifestazione.
Ringrazio con affetto e gratitudine i Consiglieri della Pro Loco e tutti quei 200 collaboratori che si impegnano  per organizzare questa manifestazione, in particolare i più giovani.
Ringrazio il Gruppo Micologico di Sacile ed i raccoglitori che ci permettono di presentare la nostra celebre mostra.
Ringrazio tutti gli Enti pubblici, le Associazioni e le Aziende che concorrono alla realizzazione di questa nostra 49° FESTA DEI FUNGHI E DELL’AMBIENTE.



















































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































Loading