Mappa del Sito
Home Page
Inizio Pagina
Pagina Precedente
       

La nostra bella e cara al cuore di tutti i Dardaghesi chiesa di San Tomè in Val de Croda aveva bisogno di manutenzione. Il tetto a causa delle intemperie, del volgere del tempo e dell’ambiente umido nel quale è situata, circondata da folto bosco risentiva di un’usura che non poteva più ragionevolmente persistere. E così il Consiglio per gli Affari Economici della Parrocchia ha deciso di fare almeno ripassare il tetto sostituendo i coppi usurati. Si è deciso, altresì, in corso di lavori di sostituire il barbacane in legno ormai consumato dall’usura del tempo che sostiene l’ancona che contiene l’immagine in mosaico di San Tommaso. Il tutto per una spesa che si aggira sugli ottomila euro (tremila già raccolti da offerte spontanee dei fedeli e versati alla Ditta Doimo di Aviano che sta per portare a termine il lavoro). Domenica 6 luglio verrà fatta a San Tomè, come ormai da recente tradizione, la celebrazione delle famiglie con la S. Messa delle ore 11 presieduta dal nostro Vescovo diocesano Mons. Giuseppe Pellegrini che battezzerà anche il piccolo Enea. In quell’occasione verranno inaugurati i lavori di restauro e verrà posta, la statua del Santo titolare della Chiesa, opera e dono dello scultore Giorgio Igne di Sacile. Ci affidiamo alla generosità di tutti per poter far fronte al compimento della spesa e ad una partecipazione numerosa alla festa del 6 luglio..

       
 
       
       
       






























































































































































































































































































































Loading