Mappa del Sito
Home Page
Inizio Pagina
Pagina Precedente
       
Cara al cuore di tutti i Dardaghesi come a quello di tutte le genti venete è tornata anche quest'anno la festa della Madonna della Salute. Complice un tempo favorevole dopo settimane di pioggia e d'incertezza atmosferica e grazie anche ai tanti collaboratori in ogni campo di preparazione abbiamo potuto godere di una bella festa. Il piacere di aver visto gente venuta dalle tre frazioni del comune è stato grande. La fratellanza la si può ritrovare nel pregare insieme vivendo le belle tradizioni del nostro passato.
I tempi sono cambiati, tante sollecitazioni si susseguono l'una all'altra, ma la gioia e l'allegria di condividere insieme anche poche ore ci solleva dalla fatica e per molti anche alla noia del vivere quotidiano. Bisognerebbe trovare diversi momenti per poter stare insieme. Si risolveebbero parecchie crisi. La Messa e la Processione sono state partecipate e vissute in un bel clima spirituale.
Peccato che le nuove generazioni siano largamente latitanti e non si facciano vivere ai bambini questi momenti. Sarebbero più sereni ed avrebbero molto meno problemi. Un grazie a tutti coloro che hanno collaborato in qualsiasi modo al buon esito della festa. A proposito durante la processione ogni tanto mi voltavo per controllare la posizione della statua e la Madonna mi sorrideva dicendomi: "Voltati e continua a pregare tranquillo sono portata da buone spalle".
Il mercoledì 21, giorno liturgico proprio della festa, la Chiesa era gremita di gente. La Madonna e... la salute interessano ancora.
   
Don Maurizio Busetti
     
       
       














































































































































Loading