Mappa del Sito
Home Page
Inizio Pagina
Pagina Precedente
 

I POTENTI ALZANO BARRIERE DIO LE SUPERA

Una pagina solenne, quasi maestosa dà avvio al racconto dell'attività pubblica di Gesù. Un lungo elenco di re e sacerdoti a tracciare la mappa del potere politico e religioso dell'epoca, e poi, improvvisamente, il dirottamento, la svolta. La Parola di Dio vola via dal tempio e dalle grandi capitali, dal sacerdozio e dalle stanze del potere, e raggiunge un giovane, figlio di sacerdoti e amico del deserto, del vento senza ostacoli, del silenzio vigile, dove ogni sussurro raggiunge il cuore. Giovanni, non ancora trent'anni, ha già imparato che le uniche parole vere sono quelle diventate carne e sangue. Che non si tirano fuori da una tasca, già pronte, ma dalle viscere, quelle che ti hanno fatto patire e gioire. Ecco, la parola di Dio venne su Giovanni, figlio di Zaccaria, nel deserto. Non è l'annunciatore che porta l'annuncio, è l'annuncio che lo porta, lo incalza, lo sospinge: e percorreva tutta la regione del Giordano. La parola di Dio è sempre in volo in cerca di uomini e donne, semplici e veri, per creare inizi e processi nuovi. Raddrizzate, appianate, colmate... Quel giovane profeta un po' selvatico dipinge un paesaggio aspro e difficile, che ha i tratti duri e violenti della storia: ogni violenza, ogni esclusione e ingiustizia sono un burrone da colmare. Ma è anche la nostra geografia interiore: una mappa di ferite mai guarite, di abbandoni patiti o inflitti, le paure, le solitudini, il disamore... C'è del lavoro da fare, un lavoro enorme: spianare e colmare, per diventare semplici e diritti. E se non sarò mai una superstrada, non importa, sarò un piccolo sentiero nel sole. Vangelo che conforta: - anche se i potenti del mondo alzano barriere, cortine di bugie, muri ai confini, Dio trova la strada per raggiungere proprio me e posarmi la mano sulla spalla, la parola nel grembo, niente lo ferma; - chi conta davvero nella storia? Chi risiede in una reggia? Erode sarà ricordato solo perché ha tentato di uccidere quel bambino; Pilato perché l'ha condannato. Conta davvero chi si lascia abitare dal sogno di Dio, dalla sua parola. L'ultima riga del Vangelo è bellissima: ogni uomo vedrà la salvezza. Ogni uomo? Sì, esattamente questo. Dio vuole che tutti siano salvi, e non si fermerà davanti a burroni o montagne, neppure davanti alla tortuosità del mio passato o ai cocci della mia vita. Una delle frasi più impressionanti del Concilio Vaticano Secondo afferma: «Ogni uomo che fa esperienza dell'amore, viene in contatto con il Mistero di Cristo in un modo che noi non conosciamo» (Gaudium et spes 22). Cristo raggiunge ogni uomo, tutti gli uomini, e l'amore è la sua strada. E nulla vi è di genuinamente umano che non raggiunga a sua volta il cuore di Dio.

LUNEDI’ della seconda settimana d’Avvento
15,00 FUNERALE DI CARDAZZO FERRUCCIO
MARTEDI’ della seconda settimana d’Avvento
15,00 FUNERALE DI ZAMBON PIETRO
MERCOLEDI’ della seconda settimana d’Avvento
9,30  MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
VENERDI’  San Giovanni della Croce sacerdote e dottore della
                    Chiesa   
17,00 ANN. DEF.TA BURIGANA SANSON MARIA ord. figlia
DOMENICA Terza d’Avvento
11,00 DEF.TA ZAMBON MARIA CROT (benefattrice)

OFFERTE: Zambon Bianca offre, per opere parrocchiali, €. 40

 

MARTEDI’ della seconda settimana d’Avvento
17,00  DEF. ZAMBON GIOVANNI LUTHOL
SABATO Terza domenica d’Avvento
18,00 MESSA PER LA CLASSE 1943 VIVI E DEFUNTI
DEF.TA BUSETTI ANDREANA
DEF.TA TIZIANA
DEFF. ZAMBON GIOVANNI, CLAUDIA E CARLA

OFFERTE: Offrono, per opere parrocchiali: in memoria di Carlon Vincenza, €. 200. Dal capitello della Madonna in via Brait, €. 92

   

LUNEDI’ della seconda settimana d’Avvento
17,00 DEF.TA CARNIEL MARIA
GIOVEDI’ Santa Lucia vergine, martire e patrona della Parrocchia   
15,00 DEFF. FORT EMILIO E LACHIN ELSA
DOMENICA Terza d’Avvento   
10,00  DEF. SCANDOLO ANTONIO
14,30 MESSA PER LE COMUNITA’ PARROCCHIALI
 
OFFERTE: N.N.  offre, per riparazione arredi sacri, €. 24. Offrono per opere parrocchiali: N.N., €. 50; Fort Lucia, €. 100.

   

ROSARI E FUNERALi
Domenica 9 dicembre alle 19 il rosario per Cardazzo Ferruccio e lunedì 10 alle ore 15 il funerale.
Lunedì 10 alle ore 19 il rosario per Zambon Pietro e martedì 11 alle ore 15 il funerale

   

SOLENNITA’ DI SANTA LUCIA
Giovedì prossimo 13 dicembre ricorre la solennità liturgica di Santa Lucia vergine e martire patrona della nostra Parrocchia. La Santa Messa sarà alle ore 15 alla chiesa sul Colle.
Domenica prossima 16 dicembre le Sante Messe saranno alla chiesa sul Colle alle ore 10 e alle 14,30. Dopo questa messa si snoderà la processione con la statua della Santa lungo le vie: della Liberazione, Comin, Lachin, G.B. Soldà, e Besa Fort con arrivo in Chiesa Parrocchiale per la benedizione finale.

   

CELEBRAZIONE DELLE SANTE MESSE PER LA FESTA
DI SANTA LUCIA

Domenica  prossima 16 dicembre celebreremo solennemente la festa di Santa Lucia.

Le Sante Messe nelle tre parrocchia seguiranno il seguente orario:

a Dardago: sabato 15 dicembre ore 18: S. Messa prefestiva

a Budoia: domenica 16 dicembre ore 11: S. Messa domenicale

a Santa Lucia: domenica 16 dicembre alla Chiesa sul Colle: ore 10 e ore 14,30 seguita dalla Processione con la statua della Santa

   
 

SALVATORE O GIUDICE ?

“Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle e le potenze dei cieli saranno sconvolte”. Anche l'evangelista Luca che meditiamo in questo nuovo anno liturgico, riferisce il discorso di Gesù sugli ultimi tempi. Ma sarà proprio allora che si vedrà il Figlio venire sulle nubi con grande potenza e gloria. Chi lo vedrà? Tutti! In altre parole: se in questa vita uno è libero di accettarlo o di rifiutarlo come salvatore misericordioso, lì nessuno potrà sottrarsi al vederlo come giudice. Il giudizio ci sarà per tutti! Anche l'ateo più sfegatato che in questa vita l'ha sempre negato, lì lo vedrà. Non è perché uno lo nega che Dio non esiste. Quindi chiediamo la grazia di riconoscerlo ed accettarlo ora che è il tempo della grazia e della misericordia, perché dopo sarà il tempo della giustizia. E voglio citarvi un fatto realmente accaduto per illustrare questa verità. A un giudice mentre era in tribunale nel pieno esercizio delle sue funzioni, gli comunicano che c'è un imputato reo di traffico di droga da giudicare. Ma quando glielo introducono, quale non è la sua sorpresa nel vedere che l'imputato è addirittura suo figlio. Lui era ignaro di tutto e lo viene a sapere proprio nella sua funzione di giudice mentre deve applicare la legge che è uguale per tutti.. Dopo aver appurato che il reato c'è veramente stato, in quanto giudice deve applicare la legge che è uguale per tutti: lo deve condannare e lo condanna. Ma la pena poteva venire commutata in due modi: o il carcere o la pena pecuniaria e lui sceglie quest'ultima. E dopo che è uscito, dà lui stesso al figlio l'assegno corrispondente alla multa da pagare. Così si è comportato da giudice ma anche da padre. E' così anche per noi, Dio Padre ci ha già dato l'assegno in bianco che distrugge il nostro peccato: suo Figlio Gesù morto in croce al posto nostro. Ma noi dobbiamo riconoscerlo ed accettarlo come salvatore perché se lo rifiutiamo, non potremo mai beneficiare di questo annullamento del debito. La natura obbedisce ciecamente alle leggi fisiche: la luce ad esempio, quando Dio disse “fiat lux” la lanciò ad una velocità strabiliante: 300mila km al secondo e questa, finché esiste il mondo, viaggerà a quella velocità senza mai fermarsi. Il sole viaggia a 220 km al secondo e in 250 milioni di anni fa il giro della galassia (il cosiddetto anno galattico) e non rallenta né accelera mai. Ma noi siamo liberi. L'uomo, già all'inizio della creazione, ha disobbedito al comando di Dio e le conseguenze si ripercuotono anche a livello biologico. I medici dicono che c'è una legge biologica definita inibizione da contatto. Significa che quando una cellula ne incontra un'altra si ferma. Ma nel caso del cancro l'inibizione da contatto cessa e le cellule si moltiplicano senza sosta ribellandosi a una legge biologica che c'è in natura. E noi sappiamo che la malattia e la morte sono una penalità conseguente al peccato originale. All'inizio non era così. Quindi vigiliamo sulla nostra libertà, obbediamo alla legge di Dio e staremo meglio anche di salute. Ma per questo chiediamo di avere in noi più che le grazie del Signore, il Signore delle grazie e non smarriremo più la via della salvezza.

MERCOLEDI’ della prima settimana d’Avvento
9,30  ANN. DEF.TA PANIZZUT DINA ord. famiglia
          DEF. DE MAIO GIUSEPPE
SABATO Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria   
10,30 ANN. DEF. ZAMBON CLAUDIO ord. famiglia
          ANN. DEF. POLESE ELIO ord. famiglia
          DEF. DEL MASCHIO DAVIDE
DOMENICA Seconda d’Avvento
18,00 ANN. DEF.TA SCANDELLA CRISTINA ord. amiche
          MESSA PER LE COMUNITA’ PARROCCHIALI

OFFERTE: Andreazza Mario offre, per opere parrocchiali, €. 30

 

MARTEDI’ della prima settimana d’Avvento
17,00  DEF.TA CARLON SANTINA
GIOVEDI’ San Nicola vescovo
17,00 MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
VENERDI’ Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria
18,00 MESSA PER LE COMUNITA’ PARROCCHIALI
DOMENICA Seconda d’Avvento    
11,00 MESSA PER LA CLASSE 1949 VIVI E DEFUNTI
DEFF. SANDRIN EMILIO E LUCIA
DEFF. JANNA ANGELO E GIOCONDA

   

LUNEDI’ San Francesco Saverio sacerdote
17,00 MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
SABATO Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria   
18,00 ANN. DEF.TA MORETTO CATERINA
DOMENICA Seconda d’Avvento   
10,00  DEF.TA SACCON GIOVANNA
           DEF.TA SACCON ASSUNTA
           DEF.TA SACCON ROSALIA

   

SOLENNITA’ DELL’IMMACOLATA
Sabato prossimo 8 dicembre ricorre la solennità dell’Immacolata Concezione.  Dopo la Santa Messa delle ore 10,30 si snoderà la processione dalla Chiesa alle vie:  Pozzi, Colli, Lunga, Casale e Cardazzo.
Tradizionale vendita delle torte offerte dalle famiglie in favore del "Progetto Area Giovani del C.R.O di Aviano" .  e in memoria di Davide Del Maschio.
Consegna delle torte presso Oratorio: sabato   8 dicembre ore 9.00 – 10,00

   

PRIMO VENERDI’ DEL MESE
Venerdì prossimo 7 dicembre è il primo venerdì del mese. Passerò per la comunione nelle case.

CELEBRAZIONE DELLE SANTE MESSE PER LA FESTA
DELL’IMMACOLATA

Sabato  prossimo 8 dicembre ricorre la Solennità dell’Immacolata.

Le Sante Messe nelle tre parrocchia seguiranno il seguente orario:

a Dardago: venerdì 7 dicembre ore 18: S. Messa prefestiva

a Budoia: sabato 8 dicembre ore 10,30: S. Messa Solenne seguita dalla processione

a Santa Lucia: sabato 8 dicembre ore 18

Domenica 9 dicembre le Sante Messe seguiranno l’orario domenicale.

   











































































































































































































































































































































































Loading