Mappa del Sito
Home Page
Inizio Pagina
Pagina Precedente
 

LA CHIAMANO TRINITA’

"Lo chiamavano Trinità" è il titolo di un vecchio film con Bud Spencer e Terence Hill. Riprendendo il filone dei western all'italiana ne fa una versione comica. Come sempre i film sono la versione caricaturale della realtà, e specialmente quelli ambientati nel passato, per quanto cerchino di essere verosimili nelle ambientazioni, nei costumi e nei dialoghi, non potranno mai essere la fotocopia della realtà rappresentata. Dio lo chiamiamo Trinità, così come la Chiesa ha cercato di comprenderlo seguendo gli insegnamenti di Gesù. Non è stato per niente facile arrivare a questa consapevolezza e a definirlo con un dogma. Ci sono voluti secoli di discussioni, scontri e dibattiti per arrivare a dire che Dio è uno e trino, unità di sostanza divina e trinità di persone. La Chiesa ha creduto quello che Gesù aveva promesso, e che è detto nel Vangelo di questa domenica: "Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità..." Lo Spirito di Dio che entra nel cuore di ogni singolo credente e nella Chiesa come comunità di persone, ci guida a comprendere Dio senza mai arrivare a definirlo completamente. E' importante mantenere la consapevolezza che il discorso su Dio non può essere concluso con una formula teologica, ma ha bisogno di entrare nel cuore di ciascuno, in ogni tempo e luogo. Comprendere chi è Dio, così come ci viene svelato dalla storia di Gesù, non è come un film, che riduce tutta una storia in un paio di ore, con la scritta "the end" che chiude il discorso di tutta la vicenda. Comprendere Dio nella sua immensità e profondità significa entrare in relazione con lui, così come Cristo ha insegnato e testimoniato. Cosa significa quindi dire che Dio è Trinità? Mi aiuta un altro vecchio film, di un autore polacco, che ha realizzato pellicole non certo leggere e facili, ma ricche di spiritualità. In "Decalogo 1 - Io sono il Signore Dio tuo" del 1988, Krzysztof Kieslowski immagina un bambino che chiede alla nonna se lei crede davvero in Dio. Alla risposta affermativa, lui chiede ancora alla nonna "Ma sai chi è Dio?". La nonna, con un sorriso, non dice una parola, ma apre le braccia e stringe a se il bambino, e gli chiede "Cosa senti adesso?". Il bambino risponde "Ti voglio bene!". La nonna risponde "questo è Dio!" Ecco cosa è la Trinità. Una esperienza di amore che avvolge, stringe, sorregge e protegge. E' questo quello che Gesù ha fatto con i suoi amici, insegnando a fare altrettanto. In questa esperienza di amore che avvolge, c'è la spiegazione di Dio Trinità. E non è un film che si conclude in un tempo o massimo due. L'esperienza di Dio uno e trino è come il titolo di un altro film fantastico, è una "Storia infinita"

MERCOLEDI’ San Romualdo abate     
9,30 DEF.TA DEL ZOTTO CATERINA ord. nipote Giacomino
VENERDI’ San Luigi Gonzaga religioso          
18,00 MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
DOMENICA Santissimo Corpo e Sangue di Cristo   
18,00 DEFF. ZOTTI LUIGI, ELENA E BRUNO
          DEF. CARLON OSVALDO MORO ord. famiglia

OFFERTE: Per battesimo di Nalal Andrea e Anna Chiara, €.100; Azienda Faunistica Venatoria, €. 100;  per Oratorio, festa di compleanno Cauz, €. 40; Gruppo Rosario Perpetuo, per le Missioni, €. 120

 

MARTEDI’ della undicesima settimana del Tempo Ordinario   
18,00 ANN. DEF.TA ZAMBELLI BAIS ANNA ROSIT
GIOVEDI’ della undicesima settimana del Tempo Ordinario   
18,00 MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
SABATO Santissimo Corpo e Sangue di Cristo
18,00 DEF.TA ORTOLAN CATERINA DELLA ROSSA

OFFERTE:; Per matrimonio di Meneguzzi Alessandro e Cimarosti Alida, €.150;       

   

LUNEDI’ della undicesima settimana del Tempo Ordinario          
18,00 DEF.TA SUOR CRISTINA
DOMENICA Santissimo Corpo e Sangue di Cristo     
10,30 MESSA PER LE COMUNITA’ PARROCCHIALI
          DEF. DON NILLO CARNIEL ord. sorella Elena
          DEF.TE CORDAZZO MARIA E GIUSEPPINA

 

“Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità  perché non parlerà da se stesso
ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future.” (Gv. 16,13)

   

INIZIO ATTIVITA’ PUNTI VERDI
Da domani lunedì 17 giugno e fino al 27 luglio avranno luogo i punti verdi nei nostri paesi per ragazzi delle elementari e medie presso l’Oratorio Parrocchiale di Budoia e le ex scuole di Santa Lucia. Da lunedì 1 luglio al 27 luglio ci sarà per i bambini della Scuola dell’Infanzia l’iniziativa dell’Orto Goloso presso l’Azienda agricola Andreazza. L’attività dei Punti Verdi coinvolge la parrocchia di Budoia, il Comune di Budoia e l’Associazione Giovani e l’Azienda agricola Andreazza. Auguriamo una buona attività estiva ai ragazzi, agli organizzatori e animatori. E’ un’esperienza che da la possibilità alle famiglie di far passare ai loro ragazzi un mese di serenità, e di divertimento fuori dai pericoli.

CELEBRAZIONE COMUNITARIA DELLA SOLENNITA’ DEL CORPO E SANGUE DEL SIGNORE
Domenica prossima 23 giugno ricorre la solennità del Corpo e Sangue del Signore (Corpus Domini). Quest’anno la celebrazione comunitaria per le nostre tre parrocchie sarà a Santa Lucia La celebrazione della Santa Messa inizierà alle 10,30 seguita dalla Processione per le vie: Comin, Lachin, Soldà, Besa Fort e rientro in chiesa. Si raccomanda ai bambini della Prima Comunione di essere presenti coi loro genitori e portando petali di fiori.

ORARI DELLE MESSE DOMENICALI PER IL PROSSIMO FINE SETTIMANA         
Data la celebrazione comunitaria del Corpo e Sangue del Signore domenica prossima 23 giugno sopra esposta, le Sante Messe domenicali del prossimo fine settimana seguiranno il seguente programma:
sabato 22 giugno alle ore 18 a Dardago
domenica 23 giugno alle ore 10,30 a Santa Lucia seguita dalla processione
domenica 23 giugno alle ore 18 a Budoia

   
 

ANNUNCIATORI COME IN UN FILM MUTO

Nel 2012 un film francese molto originale "The Artist" vinse diversi premi Oscar e fece successo nonostante fosse un film in bianco e nero e muto. La storia ambientata verso la fine degli anni '20 è quella di un attore, divo assoluto del cinema muto di quegli anni, che non riesce ad adattarsi al progresso della cinematografia con l'evoluzione tecnologia del sonoro. Abituato a recitare e a costruire storie riducendo al minimo i dialoghi scritti nei cartelli tra una scena e l'altra, non ritiene sia un progresso "dare la voce" agli attori. Sappiamo bene come andò la storia del cinema, e di come il sonoro si impose nella produzione cinematografica, e sappiamo come il cinema sonoro seppellì il cinema muto con una produzione enormemente più variegata. La particolarità del film del 2012, è che è girato e costruito proprio come si facevano i film durante il periodo del cinema muto, e gli attori comunicano principalmente con i gesti e la mimica facciale. Le poche battute sono lasciate ai cartelli messi durante le scene, gli unici tradotti in lingua italiana. Vedendo il film ho pensato come è vero che la comunicazione umana più vera non passa esclusivamente attraverso le parole, ma da tutto un modo di porsi gli uni con gli altri. Possiamo comunicare amore, odio, felicità, tristezza, pazienza, rabbia e tutto quello che siamo anche con il solo atteggiamento, con il modo di muoverci, da come stiamo con gli altri, da come sorridiamo o mostriamo il viso triste o arrabbiato, da come ci mettiamo vicino o stiamo distanti dal prossimo, da come puntiamo il dito o apriamo una mano in segno di pace... La nostra vita, ancor prima che con le parole, comunica in modo chiaro quello che siamo e quello che pensiamo. Lo Spirito Santo scende in questa piccola comunità di apostoli e li rende capaci di comunicare a tutto il mondo le meraviglie di Dio, cioè il messaggio di Gesù morto e risorto. E' questo il primo miracolo della Chiesa, che proprio nel comunicare a tutti Gesù trova la sua missione e il centro della sua identità. La Chiesa riceve il dono e il compito di comunicare il Vangelo, la Buona Novella di Gesù a tutti, senza temere diversità di lingue, costumi, nazionalità, culture e luoghi di provenienza. Il Vangelo è per tutti, e la lingua parlata non è assolutamente un ostacolo, perché il modo di comunicare principale che abbiamo è la vita nella sua interezza. Ed è dentro questa vita personale e comunitaria che scende lo Spirito Santo a far sì che sappiamo parlare di Gesù in modo comprensibile per tutti. Infatti lo Spirito di Dio ci insegna il linguaggio universale che tutti comprendono, senza traduzioni simultanee o cartelli di spiegazione, ed è il linguaggio dell'amore.

MERCOLEDI’ della decima domenica del Tempo Ordinario     
9,30 MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
VENERDI’ della decima domenica del Tempo Ordinario          
18,00 MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
DOMENICA Santissima Trinità   
11,00 DEF. CELLOT ARMANDO
          ANN. DEF. ANGELIN ANTONIO ord. famiglia

 

MARTEDI’ San Barnaba apostolo   
18,00 MESSA DI 30° DEF. BETTONI MARIO
GIOVEDI’ Sant’Antonio da Padova sacerdote e dottore della Chiesa     
18,00 MESSA DI 7° DEF.TA BASTIANELLO BUSETTI LIDIA
          DEF.TA BUSETTI ZAMBON GEMMA
DOMENICA Santissima Trinità     
10,00 MESSA PER LE COMUNITA’ PARROCCHIALI

   

LUNEDI’ della decima domenica del Tempo Ordinario          
18,00 MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
SABATO Santissima Trinità
18,00 50° ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO DI VENDRAMIN DIEGO
          E FORT GABRIELLA        

   

FESTA DI SANT’ANTONIO DA PADOVA
Giovedì prossimo 13 giugno ricorre la memoria liturgica di Sant’Antonio da Padova, santo molto venerato nei nostri paesi che custodiscono altari, statue, capitelli, immagini del Santo dei miracoli. Verrà celebrata la Santa Messa a Dardago alle ore 18.

FESTA ANNUALE DELL’A.F.D.S. 
Domenica prossima 16 giugno durante la Santa Messa delle 11 a Budoia l’Associazione A.F.D.S. di Budoia celebrerà la festa annuale con il programma proposto nei volantini e nei manifesti esposti.

CELEBRAZIONE COMUNITARIA ALLA SANTISSIMA CON LE PARROCCHIE DEI COMUNI DI BUDOIA E POLCENIGO
Domenica prossima 16 giugno ci ritroveremo alle ore 18 nel Santuario della Santissima alle sorgenti del Livenza per la festa della Santissima Trinità le parrocchie di Budoia, Dardago, Santa Lucia, Polcenigo, San Giovanni di Polcenigo e Coltura. Saranno presenti anche i bambini che hanno partecipato alla S. Messa di Prima Comunione.

ORARI DELLE MESSE DOMENICALI PER IL PROSSIMO FINE SETTIMANA         
Date le celebrazioni di domenica prossima 16 giugno sopra esposte, le Sante Messe domenicali del prossimo fine settimana seguiranno il seguente programma:
sabato 15 giugno alle ore 18:a Santa Lucia
domenica 16 giugno alle ore 10 a Dardago
domenica 16 giugno alle ore 11 a Budoia
domenica 16 giugno alle ore 18 alla Santissima

   

 

   
 

SI AMA GESU’ DANDOGLI TEMPO E CUORE

Se uno mi ama, osserverà la mia parola. «Se uno ama me»: è la prima volta nel Vangelo che Gesù chiede amore per sé, che pone se stesso come obiettivo del sentimento umano più dirompente e potente. Ma lo fa con il suo stile: estrema delicatezza, rispetto emozionante che si appoggia su di un libero «se vuoi», un fondamento così umile, così fragile, così puro, così paziente, così personale. Se uno mi ama, osserverà... perché si accende in lui il misterioso motore che mette in cammino la vita, dove: «i giusti camminano, i sapienti corrono, ma gli innamorati volano» (santa Battista Camilla da Varano). L'amore è una scuola di volo, innesca una energia, una luce, un calore, una gioia che mette le ali a tutto ciò che fai. «Osserverà la mia parola». Se arrivi ad amare lui, sarà normale prendere come cosa tua, come lievito e sale della tua vita, roccia e nido, linfa e ala, pienezza e sconfinamento, ogni parola di colui che ti ha risvegliato la vita. La Parola di Gesù è Gesù che parla, che entra in contatto, mi raggiunge e mi comunica se stesso. Come si fa ad amarlo? Si tratta di dargli tempo e cuore, di fargli spazio. Se non pensi a lui, se non gli parli, se non lo ascolti nel segreto, forse la tua casa interiore è vuota. Se non c'è rito nel cuore, se non c'è una liturgia nel cuore, tutte le altre liturgie sono maschere del vuoto. E noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Verremo. Il Misericordioso senza casa cerca casa. E la cerca proprio in me. Forse non troverà mai una vera dimora, solo un povero riparo, una stalla, una baracca. Ma Lui mi domanda una cosa soltanto, di diventare frammento di cosmo ospitale. Casa per le sue due promesse: lo Spirito e la pace. Lo Spirito: tesoro che non finisce, sorgente che non tace mai, vento che non posa. Che non avvolge soltanto i profeti, le gerarchie della Chiesa, i grandi personaggi, ma convoca tutti noi, cercatori di tesori, cercatrici di perle: «il popolo di Dio per costante azione dello Spirito evangelizza continuamente se stesso» (Eg 139), Parole come un vento che apre varchi, porta pollini di primavera. Una visione di potente fiducia, in cui ogni uomo, ogni donna hanno dignità di profeti e pastori, ognuno evangelista e annunciatore: la gente è evangelizzata dalla gente. Vi lascio la pace, questo miracolo fragile continuamente infranto. Un dono da ricercare pazientemente, da costruire “artigianalmente” (papa Francesco), ciascuno con la sua piccola palma di pace nel deserto della storia, ciascuno con la sua minima oasi di pace dentro le relazioni quotidiane. Il quasi niente, in apparenza, ma se le oasi saranno migliaia e migliaia, conquisteranno e faranno fiorire il deserto.

MERCOLEDI’ San Paolo VI papa     
9,30 DEFF. SANTAROSSA AGOSTINO E FAMILIARI
        DEFF. DEL MASCHIO GENOVEFFA E RINO ord. figlia Mariangela
VENERDI’ Visitazione della Beata Vergine Maria     
18,00 DEF.TA ZAMBON TERESA
          DEFF. SANSON PAOLO E SANTINA ord. figlia
          DEFF. VAGO GAETANO E GINA ord. figlio e nuora
DOMENICA Ascensione del Signore     
11,00 DEFF. PES CARLO E FAMILIARI
          DEFUNTI FAMIGLIA DIANA

OFFERTE: N.N. offre per opere parrocchiali, €. 10; offrono per utilizzo Oratorio: compleanno Lea, €. 40.

 

MARTEDI’ della sesta settimana di Pasqua   
18,00 MESSA PER INTENZIONE PARTICOLARE
GIOVEDI’ della sesta settimana di Pasqua     
18,00 DEF.TA TOMASELLA BRUNA
SABATO Ascensione del Signore
18,00 DEFUNTI ZAMBON MARIN ord. nipote Fabrizio Fucile
 DOMENICA Ascensione del Signore     
10,00 DEFF. JANNA ALFREDO, ANGELA E CHIARA
          DEFF. MORESCHI LORENZO E FAMILIARI
          MESSA PER LE COMUNITA’ PARROCCHIALI

   

LUNEDI’ della sesta settimana di Pasqua     
18,00 DEFUNTI FAMIGLIA BESA CODA (al capitello di Sant’Antonio)
DOMENICA Ascensione del Signore     
18,00  DEFF. BORTOLUZZI LUIGI E CELANT ISIDORA ord. nuora
           ANN. DEF. BUSETTI PAOLO

   

SANTA MESSA DI ROGAZIONE   
Domani, lunedì 27 Maggio alle ore 18 verrà celebrata la Santa Messa con le preghiere di rogazione presso il capitello di Sant’Antonio oltre il ponte della ferrovia.

ROSARIO DI FINE MAGGIO         
Venerdì prossimo 31 Maggio alle ore 20,30, reciteremo il Santo Rosario della fine del mese di maggio presso il capitello della Madonna in via Dante.

   

ROSARIO DEL MESE DI MAGGIO AI CAPITELLI        
Il mese di Maggio è dedicato alla devozione di Maria santissima. Il Santo Rosario verrà recitato in questa settimana:
a Dardago mercoledì 29 Maggio alle 20,30 al capitello della Madonna in  via Brait
a Budoia giovedì 30 Maggio alle ore 20,30 presso il capitello della Madonna de Costa in via Madonnetta
Ogni pomeriggio alle 17 il gruppo del Rosario con tutti coloro che lo desiderano recita il Rosario in Chiesa a Budoia

 LE OFFERTE DELLA QUARESIMA PER LE MISSIONI DIOCESANE E TERRA SANTA

Hanno dato questi introiti:

PANE PER AMOR DI DIO:
Budoia, €. 340
Dardago, €. 238
Santa Lucia, €. 155

PRO TERRA SANTA
Budoia, €. 50
Dardago, €. 50
Santa Lucia, €. 40      

   











































































































































































































































































































































































Loading